Scommettere con le Opzioni binarie

Il mondo delle scommesse vede tra i suoi protagonisti eventi sportivi di ogni sorta, dal calcio all’ippica, dai mondiali di calcio alle olimpiadi. La passione o meglio la mania dei bookmakers ha fatto sì che fiorissero le possibilità di pronosticare sulla politica (primarie ed elezioni) e su eventi di vario genere. Oggi, ai bookmakers si sono affiancati i brokers, ovvero società che consentono di guadagnare attraverso i pronostici sull’andamento delle azioni e di altri prodotti finanziari. In particolare, al campo delle scommesse si può associare il trading con opzioni binarie.

Spesso si sente parlare delle opzioni binarie ma si approfondisce l’argomento con meno frequenza, eppure il campo delle opzioni binarie e quello delle scommesse hanno alcune caratteristiche in comune, ragion per cui il trading solitamente piace agli scommettitori e le scommesse piacciono ai trader. Per trader si intendono gli utenti del trading, ovvero coloro che negoziano online su azioni, materie prime, indici, valute ed altro ancora tramite i CFD e le opzioni binarie.

In particolar modo, con le opzioni non c’è compravendita, il guadagno non è proporzionale all’andamento dei titoli acquistati, bensì occorre pronosticare soltanto la direzione degli asset ad una determinata scadenza, a prescindere dall’entità del rialzo o del ribasso. Anche in questo, si può evidenziare un’analogia tra le scommesse e le opzioni binarie. Infatti, la più classica delle scommesse prevede il pronostico sul risultato di una partita di calcio, il classico classico 1X2. Non importa se il pareggio sarà di zero a zero o di 3 a 3, l’importante sarà il risultato X. Allo stesso modo con le opzioni binarie non è importante quanto sia elevato il rialzo o il ribasso, ma che lo stesso risultato si verifichi.

La passione per la Finanza

Perché si inizia a fare trading se con le scommesse sportive si possono ottenere guadagni in tempi rapidi e senza studiare nulla? In realtà anche chi vuole ottenere guadagni cospicui con lo sport deve conoscere bene la situazione delle varie competizioni e studiarsi i campionati o contesti che non conosce approfonditamente. Ad esempio, per effettuare una scommessa sul calcio ben diversificata sarebbe ottimale scommettere su più campionati lungo tutto l’arco della settimana e non solo sul campionato italiano. Meglio ancora, uno scommettitore attento sa bene che la base di ogni buona scommessa non sta nel tipo di sport ma nell’evento in sé e quindi sarà sempre pronto a puntare su eventi molto vari, dal calcio al tennis, dalla pallavolo al basket.

Ciò considerato, la differenza tra l’impegno nello studio delle scommesse e quello per il trading si va davvero assottigliando e perciò la sola diversità sta nel tipo di passione. Passione per lo sport o passione per la finanza? Un elemento che accomuna entrambi gli elementi sta nel piacere per il guadagno online legato all’esito di un evento. Per lo sport l’evento è dato da un partita o serie di partite, per il trading è dato dal prezzo di un asset (azione, indice, coppia di valute, materia prima ecc.).

Trading Opzioni, come iniziare

Può sembrare strano, ma tra iniziare un’attività di trading e iniziare a scommettere sullo sport non c’è molta differenza. Si pensi ad esempio a chi non conosce le regole di uno sport sul quale desidera scommettere. Fa differenza? No, dato che ad influire sulle percentuali di successo di una squadra o un atleta in una partita sono altri fattori e soprattutto, quando si scommette, si guarda alle statistiche (rendimenti, fattori casalinghi e di trasferta) o al contesto (infortuni, motivazione in vista di vista di obiettivi ecc.)

Se per iniziare a scommettere occorre studiarsi le classifiche e gli ultimi risultati,e statistiche, per il trading occorre principalmente scegliere un settore sul quale focalizzare l’attenzione. Ad esempio si può scegliere un’azione o un cambio (es. EUR/USD o euro/dollaro) e scoprirne il trend, capire e sfruttare gli avvenimenti che possono influire sul prezzo. Infatti, il risultato da tenere in considerazione e su cui puntare è proprio il prezzo. Se si punta sul rialzo occorrerà pronosticare la risalita, se si punta sul ribasso occorrerà cercare i segnali per una sua discesa.

Come già accennato in precedenza, nel trading con opzioni binarie il guadagno non è proporzionale alla quantità di rialzo o ribasso. Ciò vuol dire che non si guadagna in proporzione alall’andamento dei titoli su cui si è investito ma si guadagna se un dato evento semplicemente si verifica.

Il guadagno a percentuale fissa

Uno dei fattori che principalmente fa innamorare i trader principianti alla negoziazione con opzioni binarie è la percentuale di guadagno fissa, ovvero predeterminata. Ciò vuol dire che non importa se si azzecca di 0,01 o di 100 non c’è differenza poiché il guadagno sarà sempre lo stesso. Non importa se una squadra vinca 1 a 0 oppure 20 a 0, quando a farci vincere sarà l’1 (vittoria in casa). La percentuale varia a seconda della asset scelto ma solitamente si aggira tra il 75 e l’80% della somma investita. Ad esempio, investendo 20 euro e andando “in the money” ovvero azzeccando il pronostico, si ha un ritorno di 36 di cui 16 netti.

Tipologia di opzioni binarie

Le opzioni binarie possono essere di varie tipologie: semplici, range, Touch/no Touch, one Touch, 60 secondi, 30 secondi ed altre meno popolari. Tutte le opzioni hanno una scadenza che determina il momento in cui prendere nota del prezzo dell’asset e quindi definire se l’opzione ha avuto esito positivo o negativo.

Le opzioni semplici sono quelle che abbiamo descritto fino ad ora, in cui il trader può scegliere tra opzioni Put e opzioni Call. Con le opzioni Call si punta al rialzo del prezzo di un asset, mentre con le opzioni Put si punta sul loro ribasso.

Le opzioni range prevedono che si debba pronosticare se il prezzo di un asset alla scadenza sarà compreso in un determinato intervallo (range) o meno.

Con le opzioni Touch / no Touch l’obiettivo è quello di pronospronosticare se un asset toccherà o meno un determinato prezzo o meno. Differenti sono le opzioni one Touch, con le quali si deve pronosticare se le opzioni toccheranno un determinato prezzo soltanto una volta.

Le opzioni a 60 secondi e 30 secondi sono caratterizzati da una breve scadenza, precisamente a un minuto (60 secondi) e mezzo minuto (opzioni a 30 secondi). Sono molto attraenti poiché danno un esito in tempi brevissimi e quindi in un’ora di trading si possono avere numerosi risultati e fare un bilancio decisamente approfondito.

Cosa occorre per iniziare

Per operare nel trading opzioni binarie occorre semplicemente accedere alla piattaforma di negoziazione offerta dai broker online gratuitamente. L’utilizzo della piattaforma è gratuito ma per potervi accedere occorre aprire un conto effettuando un deposito. Tale deposito non costituisce un costo ma denaro con cui si potrà investire.

Per iniziare si consiglia di fare pratica, utilizzando un conto demo, ovvero effettuando delle operazioni di trading con denaro virtuale, in simulazione. In questo modo si entra in confidenza con lo strumento e con il trading. Quando lo si desidera, si può passare al conto reale e quindi al guadagno di soldi reali (e ovviamente alle perdite di denaro vero in caso di esito negativo delle negoziazioni). L’aspetto negativo sta nell’impossibilità di operare con una piattaforma demo senza aprire un conto reale. Ciò non avviene coi CFD con i quali invece è possibile aprire un conto demo gratuito.

Informarsi, ma soprattutto aggiornarsi

Per operare con successo nel trading opzioni è necessario sia seguire l’andamento dei mercati sui quali si vuole investire (azionari, delle valute o Forex ecc.) ma soprattutto seguire le notizie che ora per ora possono incidere sul prezzo dell’asset preso in considerazione. In particolare, i cosiddetti cosiddetti Market Mover possono far sì che i prezzi possano subire delle variazioni. Un esempio possono essere le dichiarazioni del presidente della BCE che possono influire sull’andamento dell’euro. Riuscire a cogliere al volo determinate dichiarazioni si può considerare come un vero e proprio calcio di rigore nel campo del trading con opzioni binarie.
Ad ogni modo nel trading non è importante soltanto la stretta attualità ma anche il trend, che potrete analizzare dettagliatamente grazie ai grafici in tempo reale disponibili con le piattaforme di negoziazione messe a disposizione dai broker online.

Scommettere o Negoziare?

Difficile dire se sia più facile che un trader inizi anche a scommettere oppure che uno scommettitore inizi a fare trading. Di sicuro, potremmo dire che in entrambi casi la benzina sarebbe sempre la stessa: l’adrenalina. In entrambi i casi occorrerebbe specificare che si impiegano soldi veri, quindi lo spirito del gioco deve sempre essere accompagnato da un senso di responsabilità e, quando necessario, di distacco emotivo.

L’overtrading , una trappola temibile

Innanzitutto, occorre ricordare ai trader principianti che ancora non conoscono il termine, quale sia il suo significato. L’overtrading consiste in un’attività di trading che comporta la moltiplicazione delle posizioni di mercato, in modo impulsivo e incontrollato.
Può capitare, un giorno, a tutti i trader e questo tipo di situazione potrà accadere ancora: siete davanti al monitor del vostro pc per investire in borsa online, aprite una posizione lunga che non va bene e scatta lo stop. Frustrati dalla vostra perdita e prevedendo il ribasso sul mercato, vi sentite obbligati ad aprire una posizione nella direzione opposta. Purtroppo, anche questo secondo trade è ancora una volta perdente e non sapete più come comportarvi. Avete un solo desiderio ed è quello di aprire una posizione long come posizione di partenza. Dopo alcuni trade d’impulso come in questo caso, la vostra mente sarà confusa e vi troverete persi di fronte al mercato. Anche il vostro capitale dovrà subire le conseguenze negative del trading incontrollato.
In quale modo si può evitare di cadere nella trappola dell’overtrading?

Se ne è parlato a lungo su vari blog e riviste del settore, è famoso un articolo di tradingonline.me di qualche tempo fa che ne enfatizzava i rischi, la prima delle cause dell’overtrading è il fatto di non rispettare il proprio piano di trading, la propria strategia. Siccome siete trader seri, dovreste essere in possesso del vostro metodo di trading. Si tratta del metodo che utilizzate regolarmente, quello che ha dimostrato la propria validità nel tempo. Se non avete una strategia di trading, potrebbe essere il momento di dedicarci del tempo e di realizzarne una.
Una volta che la strategia è in atto, è imperativo rispettarla alla lettera per avere un trading vincente. Spesso, quando si verifica l’overtrading, ciò dipende dal fatto che il piano di trading originario non è più rispettato. Il vostro trading inizia a non essere razionale, vi ritrovate ad aprire posizioni senza sapere bene il motivo. Se il trading è un’attività d’istinto, ci sono dei rischi da affrontare e anche delle perdite.

Un altro fattore che denota il vostro stato di trader soggetti all’overtrading è la necessità di apertura di una posizione. Siete di fronte a un mercato tranquillo. Il vostro piano di trading non indica nulla sulla necessità di apertura di una posizione, ma il fatto che non sorgano opportunità con il passare delle ore comincia a pesarvi. A questo punto aprite una posizione per colmare una lacuna, per soddisfare la vostra impazienza sul mercato. Ricordate di mantenere la calma e siate pazienti di fronte ai vostri grafici di analisi. Dovete ripetervi che non avete aperto una posizione, ma almeno non state perdendo soldi e non perdere soldi, è già una vittoria.

Come potete notare, molto spesso nel momento in cui siete in una situazione di overtrading, siete in una condizione mentale non ottimale. Ci sono vari metodi per abituare la mente al mercato, al fine di non lasciarvi più sopraffare dagli eventi e lasciare che i vostri sentimenti prendano il sopravvento. Infine, se capite che nella vostra mente le cose non sono chiare, se vi sentite stanchi o impazienti, prendetevi una pausa e riprendere i vostri grafici di analisi più tardi.

Strategie di trading in azioni

Le strategie di trading in azioni cambiano da investitore a investitore. La maggior parte dei trader che investono in Borsa, indipendentemente dal fatto che lo facciano per vivere o per piacere, hanno le proprie strategie di trading per decidere quali azioni acquistare e quando acquistarle. Alcuni trader pianificano le proprie strategie, mentre altri le imparano da broker o amici che investono in Borsa. In molti casi, nel momento in cui i trader scoprono strategie di trading in azioni che funzionano, non le modificano per avere costantemente successo.

I principianti che desiderano imparare le migliori strategie di trading in azioni, hanno varie possibilità per formarsi. Internet fornisce molte risorse a riguardo. Molti trader mettono a disposizione gratuitamente strategie di trading reali e provate in molti siti web e i principianti possono imparare parecchio da queste esperienze.  A costi minimi, i trader possono scaricare e-book e altri pacchetti informativi per saperne di più sulle strategie di trading.

Investire in crescita è una strategia di trading in azioni, utilizzata dagli investitori che acquistano azioni con un potenziale di crescita in futuro. Si possono riconoscere, osservando il tasso di profitto attuale e valutando la probabile prosecuzione a confronto con altre industrie del settore.

Investire in valore è una strategia per cui gli investitori valutano il valore attuale della società, sulla base di tutte le statistiche finanziarie. Tali statistiche sono: rapporto prezzo profitto, rapporto tra indebitamento e patrimonio netto e altri fattori. Ci sono molte strategie di trading in azioni e alcuni investitori utilizzano una combinazione tra le strategie descritte in precedenza.

Aggiornamenti online e avvisi SMS sono un metodo sistematico e conveniente di raccogliere le informazioni. Dal momento che Internet è disponibile in tutto il mondo, i trader e i broker possono usufruire facilmente di tutte le informazioni sui siti web rilevanti. Le società possono anche inviare periodicamente e-mail ai broker, alle banche, alle organizzazioni e agli investitori per tenerli sempre aggiornati con le ultime informazioni sui vari investimenti in azioni.

Internet consente agli utenti di personalizzare le loro informazioni di borsa. Possono essere consigliati sul momento adatto ad investire, sul mercato immobiliare e sulla Borsa. Uno dei principali vantaggi della rete è che le informazioni, nonché i dati personali degli utenti, sono ben protetti. L’introduzione dei computer e della rete ha reso accessibile l’andamento borsa in tempo reale a una moltitudine di persone, rendendo gli investimenti in azioni fattibili per un gran numero di investitori.